Il Divano Chesterfield, l'imbottito più antico e famoso al mondo

Tutti noi abbiamo visto almeno una volta nella vita il Divano Chesterfield in televisione o su una rivista, e forse non lo avete chiamato mai con il suo vero nome, soprannominato magari come "il divano con i bottoni".

In questa pagina troverete tutto quello che c'è da sapere sul divano più antico e famoso al mondo, così da diventare dei veri esperti al fine di conoscere ogni dettaglio di questo bellissimo divano imbottito.

Divano Chesterfield vintage in pelle verde originale

Che cosa è un Divano Chesterfield

Si tratta di un divano classico molto particolare, unico nel suo genere, che nel corso degli anni è riuscito a farsi spazio nell'ambiente dei divani imbottiti fino a diventare il modello più conosciuto al mondo, creandosi una vera e propria categoria tra gli elementi di arredo.

La caratteristica principale di questo divano è la lavorazione capitonnè, una forma d'arte creata da artigiani professionisti effettuata manualmente sul rivestimento del divano.

Consiste nel formare delle pieghe al rivestimento creando delle figure romboidali denominate "dame". I punti di intersezione di queste forme geometriche, vengono ancorati direttamente alla struttura interna in legno tramite ago, filo e bottoni, così che il rivestimento non possa più stendersi e tornare nella sua forma iniziale.

La lavorazione capitonnè nei divani chesterfield

Ho riassunto la lavorazione capitonnè in 3 righe facendola sembrare semplice e realizzabile da tutti, ma non è assolutamente così. Solo guardando i video in internet su come fare la lavorazione capitonnè o se avete la fortuna di poter entrare in un laboratorio artigianale dove si realizzano divani, riuscirete a capire veramente la difficoltà che solo gli artigiani esperti armati con molta pazienza e dedizione riescono a realizzare in maniera eccellente.

Un'altra peculiarità che un divano capitonnè deve avere per essere un vero Chesterfield, è l'altezza del bracciolo e dello schienale che dovrà essere all'incirca la stessa, lineare e costante. Questa caratteristica ne esalta l'eleganza e diminuisce l'ingombro, così da poter essere inserito anche in ambienti professionali ed uffici.

Come riconoscere un Divano Chesterfield originale

Questa è la domanda che ha creato una confusione senza fine nel mondo dell'arredamento da ormai molti anni e per questo cercherò di dare risposta definitiva a questo quesito nella maniera più semplice possibile.

Per iniziare il divano chesterfield originale non esite, di seguito vi spiego il perchè:

Per prima cosa dobbiamo paragonare il divano Chesterfield ad un paio di scarpe (per esempio le ballerine da donna o il mocassino da uomo). Ne esistono svariati modelli, di tantissime marche e a prezzi differenti, ma cosa ci spinge ad acquistare in un negozio specifico piuttosto che in un altro?

Dettaglio fondamentale del divano chesterfield

Come nell'abbigliamento, per scegliere un divano Chesterfield tra le varie offerte, oltre al rapporto qualità prezzo, sono i dettagli a fare la differenza

Le materie prime di alta qualità utilizzate per la realizzazione sono fondamentali, ma l'attenzione ed il tempo impiegato dagli artigiani nella cura dei dettagli, sono ancor più importanti.

Tra i dettagli di maggior rilievo sui quali dobbiamo prestare maggiore attenzione per capire se un divano chesterfield è stato realizzato con amore dall'artigiano, senza alcun ombra di dubbio sono le varie lavorazioni artigianali effettuate sul rivestimento, come le pieghe sulla lavorazione capitonnè e sulla parte frontale del bracciolo, che dovranno sembrare come disegnate e che in realtà sono fatte a regola d'arte.

Più l'artigiano impiega del tempo a curare i dettagli e più il divano aumenta di valore, quindi se vi imbattete su un divano chesterfield ad un prezzo molto economico, cercate di rimanere lucidi e controllate con attenzione ogni particolare.

Come fare un divano chesterfield

Se come consigliato in precedenza vi siete informati in internet visionando i video su come si fa la capitonnè e non vi siete persi d'animo, sappiate che per realizzare un divano chesterfield il 75% è costituito da questa lavorazione, un 20% di pazienza che dovrà avere l'artigiano, ed il restante 5% di materiali per realizzare fusto e imbottiture.

Le percentuali parlano chiaro e molti artigiani prima di creare lo scheletro in legno del divano, perfezionano la loro capitonnè, e per aumentare l'esperienza in questa lavorazione quando si è alle prime armi nel settore, viene sempre consigliato di costruire una specie di "pannello prova", dove realizzare la lavorazione capitonnè e poi distruggerla e ripartire da zero, e continuare in questo crea e distruggi fino a che non sarete soddisfatti a pieno del lavoro svolto.

Una volta soddisfatti della vostra capitonnè sul pannello di prova, inconsciamente vi sarete armati anche di molta pazienza, quindi sarete pronti a realizzare il fusto in legno e le imbottiture, magari insieme a esperti del settore come falegnami e tappezieri.

Come abbinare un divano chesterfield

Al giorno d'oggi il divano chesterfield è tornato molto di moda e se pensate di non avere la casa adatta per ospitarlo non vi preoccupate, personalizzandolo nei colori e nei rivestimenti è possibile abbinarlo in qualsiasi tipologia di ambiente, dal classico con mobili in legno al più moderno con colorazioni urban.

In un ambiente minimal arredato con poltrone moderne con piedi o dettagli in metallo cromato, anche in plastica colorata, un divano chesterfield bianco può essere per esempio l'abbinamento ideale.

Se parliamo invece di stanze classiche, oppure di un ufficio, con librerie in legno massello e con elementi di arredo di una colorazione spenta/opaca di un certo valore, la tua ricerca finirà sicuramente su un divano vintage, quindi per esempio sul chesterfield con colorazioni anticate, come bordeaux, verde inglese o marrone.

Divano chesterfield abbinato a poltrona classica

Dare sfogo alla propria fantasia è la migliore soluzione per abbinare un divano chesterfield alla propria stanza per quanto riguarda le colorazioni.

Se invece sei indeciso sulla dimensione da scegliere per l'abbinamento perfetto, la miglior soluzione è chiedere consigli all'azienda che realizzerà il vostro divano chesterfield che, con semplici foto o con la piantina della stanza dove verrà collocato, ti aiuteranno sulla misura ideale da scegliere.

Acquistare un divano chesterfield usato oppure no

La ricerca di poltrone vintage come anche i divani hanno avuto un'esplosione ad inizio anni 2000, quando il "vecchio" iniziava ad essere uno stile per arredare la propria casa.

Oggi invece questa continua ricerca di divani usati sta svanendo, questo perchè le aziende di rivestimenti, come concerie e stabilimenti tessili, si sono aggiornate proponendo particolari colorazioni e materiali che rispecchiano fedelmente l'effetto usurato che potevamo trovare solo negli imbottiti usati.

Il vantaggio di acquistare un divano chesterfield vintage appena uscito dalla tappezzeria artigiana con questi nuovi rivestimenti, è la durata nel tempo, perchè a differenza del divano usato le imbottiture sono perfette e sarete voi ad usurarle con il passare del tempo così da possedere un divano vintage con quell'effetto di vissuto che solamente voi gli darete con l'utilizzo.

Toglietevi dalla testa che acquistare un divano chesterfield usato porti ad un qualche risparmio economico. Anche nell'arredamento quando qualcosa torna di moda, i prezzi lievitano esponenzialmente.

Penso quindi che la risposta migliore la otteniamo se torniamo a fare il paragone con l'abbigliamento. Perchè acquistare una camicia usata quando possiamo trovarla nuova con un tessuto effetto vintage ed usurarla noi personalmente nel tempo?

Usato o non usato, questo è il dilemma. Voi quale scegliereste?